ENEA: oltre 2 miliardi di detrazioni con Superbonus

Nell’attesa delle novità in materia di Superbonus che sono contenute nel nuovo decreto Semplificazioni, all’esame del prossimo Consiglio dei ministri, l’ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) ha diffuso gli ultimi dati relativi all’impatto del meccanismo di incentivazione del 110%, le cui detrazioni hanno toccato oltre 2 miliardi di euro.

Secondo il report aggiornato al 17 maggio scorso, i lavori con almeno un’asseverazione protocollata (ASID) sono a pari a 14.450, dove per ASID si intende il codice identificativo univoco che costituisce ricevuta che l’asseverazione è stata trasmessa dal tecnico. Di questi ASID, 4.293 riguardano il primo SAL al 30%, 2.844 il secondo SAL al 60% e 7.313 il fine lavori. I tecnici asseveratori che si sono registrati sulla piattaforma dedicata all’ecobonus 110% sono ben 19.414.

Molto interessanti sono le tipologie di edifici che hanno beneficiato dell’agevolazione: 7.634 edifici unifamiliari, 5.432 unità immobiliari indipendenti e 1.384 edifici condominiali. Con riferimento alla distribuzione geografica il report evidenzia come la regione più virtuosa per numero di interventi sia la Lombardia con 1.905, seguita dal Veneto con 1.873 e dal Lazio con 1.381.

Rispetto alla categoria castale dell’immobile che ha avuto accesso alla detrazione, prevalgono le abitazioni di tipo civile A/2 (9.673), seguite dalle abitazioni di tipo economico A/3 (8.465) e dalle ville A/7 (4.156).

Infine, relativamente alla tipologia di intervento realizzato, i più richiesti sono quelli trainati su singole unità immobiliari (28.975), seguiti da quelli trainanti sull’impianto (11.138) e quelli sull’involucro (7.890).