Tabella Contribuzioni e Accantonamenti Netti fino a Luglio 2016

Dimensione carattere:

 

Contribuzioni CAES e accantonamenti netti


Le quote Contributive in vigore dalle retribuzioni  1° Ottobre 2015 al 31 Luglio 2016

   

A seguito degli accordi  sottoscritti  il 30 settembre 2015 dalle Parti costituenti la CAES, Vi invitiamo, a partire sin dalle  retribuzioni del mese di  dicembre   2015,  a  provvedere all'adeguamento degli accantonamenti netti da trattenere in busta paga agli  operai, secondo quanto stabilito dall'Allegato B  del CCNL (Edilizia Artigianato e piccola impresa industriale) e  conseguentemente a  versare  tali somme alla CAES,  nella misure indicata nella tabella sotto riportata:

 

Quote contributive  

(vedasi note 1 e 2 )

 

 PROV.

SS- OL

ALTRE PROVINCE
Contributo cassa edile (2) Impresa 1,6 1,6
Lav. 0,25 0,25
Quote territoriali di servizio Impresa 0,25 0,25
Lav. 0,25 0,25
Quote nazionali di servizio Impresa 0,22 0,22
Lav. 0,22 0,22
Anzianità professionale edile (2) Impresa 2,6 2,6
Fondo Scuola - formazione sicurezza (1) Impresa 0,05 0,05
C.R.P.(2) Impresa 0,45 0,45
R.L. S.T.(2) Impresa 0,1 0,1
Contributo Assistenze (1)(2) Impresa 0,6 0,95
Totale a carico dell' impresa % Impresa 5,87 6,22
Totale a carico lavoratore % Lav. 0,72 0,72
Totale % TOT 6,59 6,94

 

 Accantonamenti NETTI presso CAES


Accantonamento NETTO per ore ordinarie e festività

14,20%

Accantonamento NETTO  per le giornate di carenza INPS e INAIL

14,20%

Accantonamento NETTO dal 4° giorno di malattia  in poi

14,20%

Accantonamento NETTO dal 4°al 90° giorno di infortunio o malattia professionale

5,70%

Accantonamento NETTO dal 91° giorno di infortunio o malattia professionale

3,6%

 

 

Nota (1) - Incidenza percentuale per assistenza non sanitaria (Circ. Min. Finanze 235/1998 e 55/1999)  -

 

Anno 2015 - La percentuale del contributo a carico delle imprese destinata ad assistenze di carattere non sanitario è stata pari allo 0,21%.

Pertanto ai fini del conguaglio  fiscale dovrà essere applicata la percentuale sopra riportata. 

 

 

Nota (2) - *Coefficiente di Raccordo sull’Imponibile Contributivo Imprese a partire dal 1 ottobre 2015

 

Com’è noto, l’art. 3 del D.L. 4 luglio 1990 n. 170 contiene disposizioni in merito al versamento dei contributi assicurativi e previdenziali calcolati sulle somme versate alle Casse Edili. 

 


Per le province di SS e OT

Per le province di CA, CI ,VS, NU, OG e OR

coefficiente per calcolare la retribuzione figurativa imponibile  0,60%

la percentuale viene così calcolata:

 

5,65 X 15% (percentuale di contribuzione) = 0,85;

 

0,85 - 0,25 (percentuale a carico del lavoratore) = 0,60

coefficiente per calcolare la retribuzione figurativa imponibile  0,65%;

la percentuale viene così calcolata:

 

6,00 X 15% (percentuale di contribuzione)  = 0,90

 

0,90 - 0,25 (percentuale a carico del lavoratore) =0,65

  

Inoltre, si dovrà provvedere all'adeguamento del calcolo del  trattamento salariale in caso di malattia (art. 27 CCNL) secondo la seguente tabella:

 

Periodo

per il 1°, 2°, 3°  giorno nel caso la malattia superi 6 giorni:

per il 1°, 2°, 3°  giorno nel caso la malattia superi 12 giorni:

dal 4° al 20° giorno, per le giornate indennizzate,  dall'INPS:

dal 21° al 180° giorno, per le giornate indennizzate, dall'INPS:

dal 181° al 365° giorno, per le giornate non indennizzatedall'INPS:

Quote orarie

0,5495

1,0495

0,3795

0,1565

0,5495

 

 

 e all'adeguamento del calcolo del  trattamento salariale in caso di infortunio o malattia professionale (art. 28 CCNL)  secondo la seguente tabella :

 

 

Periodo

per il giorno  DELL'INFORTUNIO:

per il 1° giorno SUCCESSIVO E FINO AL 90° :

dal 91°  giorno IN POI:

 Quote orarie

RETRIBUZIONE 100%

0,2538

0,0574

CNCE.jpg         Schermata-del-2015-07-07-141412.png